Presentata l’Adunata di Rimini-San Marino

21 Aprile 2022

La 93ª Adunata degli Alpini di Rimini-San Marino è stata presentata oggi a Bologna, nel corso di una conferenza stampa nella sede della Regione Emilia-Romagna, alla presenza del presidente dell’Associazione Nazionale Alpini, Sebastiano Favero, del Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, del sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad,  del direttore di Dipartimento Turismo e Cultura, Filippo Francini, del comandante delle Truppe Alpine gen. C.A. Ignazio Gamba.  L’incontro è stato moderato dal direttore de L’Alpino, Bruno Fasani.

“Torniamo all’Adunata Nazionale dopo due anni molto difficili – sottolinea il presidente dell’Ana, Favero -, nei quali comunque l’Associazione Nazionale Alpini ha recitato un ruolo importante, rispondendo al richiamo del Paese con migliaia di volontari che hanno fornito servizi di controllo del territorio, distribuito mascherine e farmaci, sostenuto gli anziani, impegnandosi poi capillarmente negli hub della campagna vaccinale”.

“Siamo onorati – commenta il sindaco Jamil Sadegholvaad – di poter ospitare, per la prima volta in Romagna, un evento di una portata straordinaria, nel clima di una festa, che consolida il rapporto che ci lega ad un corpo che testimonia quotidianamente i valori di solidarietà e impegno civile al servizio della comunità. Rimini è da sempre la capitale dell’ospitalità, la meta sognata delle vacanze ed è pronta ad ospitare questo raduno con l’orgoglio e la consapevolezza che in città verrà portata una ventata di cordialità e un segno di convivenza civile. Sapremo accogliere gli alpini con il nostro Dna ospitale e con la vicinanza agli ideali comuni di solidarietà e fratellanza”.

Il direttore di Dipartimento Turismo e Cultura, Filippo Francini ha ricordato “la grande vicinanza da sempre di San Marino agli alpini, anche durante le guerre passate” e ha raccontato di un territorio pronto ad accogliere le penne nere con manifestazioni del  7 maggio, inserite nel programma ufficiale, ma anche con tanti eventi e iniziative collaterali che animeranno il Monte Titano.

Il comandante delle Truppe Alpine, gen. Gamba, ha ricordato “il 150° del Corpo che si celebra proprio quest’anno e che avrà a Rimini e San Marino un momento importante con la sfilata, per la prima volta, di tutte le Bandiere di Guerra dei reggimenti alpini”. Alle numerose iniziative del 150° che si svilupperanno nell’arco di quest’anno e che avranno il culmine il 15 ottobre a Napoli (dove sono nate le Truppe Alpine) è dedicato il sito www.alpini150.it

“Veder sfilare gli Alpini in parata sul lungomare di Rimini sarà un colpo d’occhio di grande effetto – afferma il presidente Bonaccini – e anche un’innegabile occasione di visibilità e attrattività per tutto il sistema ricettivo della Riviera che forte dei suoi circa 3.500 alberghi è fra i principali in Italia. Ma l’adunata degli Alpini, oltre alla festa, sarà anche un momento di riflessione importante in un periodo come quello che stiamo vivendo, caratterizzato da una guerra terribile e senza giustificazione”. “Solidarietà e senso del dovere sono tra i valori che accomunano le penne nere alla nostra terra. Valori che sono stati alla base delle fasi più difficili della lotta al Covid e che hanno visto anche gli alpini in prima fila. Valori – chiude il presidente- che ritroviamo oggi nell’impegno di tutto il sistema regionale per l’accoglienza dei profughi ucraini in fuga dal conflitto, con l’auspicio che si possa arrivare al più presto al cessate il fuoco e alla pace”.

Per la regione si tratta dell’ottava edizione dal 1920 – anno in cui sono iniziate le Adunate –, di cui l’ultima, nove anni fa, a Piacenza: prima gli alpini hanno sfilato a Bologna (3 edizioni), Modena, Reggio Emilia e Parma.

Tutte le informazioni relative all’Adunata sono pubblicate su www.adunatalpini.it

 

Condividi:  
« Tutti i Comunicati Stampa

I NOSTRI PARTNER

PARTNER

PARTNER ISTITUZIONALI

PARTNER TECNICI

ACCOMODATION PARTNER